PICCOLI INVESTIGATORI ALLA RICERCA DELL’ ERRORE MASCHERATO – ESPERIENZA DELLA CL.5^ SC. PRIMARIA DI CISTERNA D’ASTI

PICCOLI INVESTIGATORI ALLA RICERCA DELL’ERRORE MASCHERATO – SC PRIMARIA CISTERNA D’ASTI AS 2012 2013 INS CRAVANZOLA G – CL 5^

Ecco l’esperienza della cl. 5^ della Scuola Primaria di Cisterna d’Asti, a.s. 2012 2013.

Buona lettura.

ins. Giovanna Cravanzola

Annunci

ARRICCHIMENTO DEL TESTO

Condivido con il gruppo di ricersa il materiale che ho costruito e testato con i bambini di classe quarta.
Comprensione Harry Potter

Premetto che solo 4/5 su 19 conoscevano la vicenda di Harry Potter (nessuno aveva letto il libro ma 2/3 solo visto film).

Il lavoro di comprensione è andato bene, soprattutto per l’inferenza di alcuni significati dal contesto, bene anche la concentrazione durante lo svolgimento. Qualche sporadica difficoltà nel trovare tra due risposte entrambe adatte (domanda 1) quella che si addiceva di più al testo (Harry viene risvegliato in modo brusco dalla zia).
Dalla discussione su errori e strategie è emerso che:
Le difficoltà della domanda 1 erano sul fatto di cogliere solo alcune espressioni esplicite (“non ti sei ancora alzato?” “Spicciati”), senza far riferimento all’atmosfera del testo e alla propria esperienza (chi ha fatto giusto dice di aver pensato al proprio risveglio)
Le difficoltà della domanda 2 sono state in parte di inferenza (desumere il significato del nome composto “sottoscala” dalla locuzione “Sotto la scala”. Chi ha risposto “in cantina” ha pensato al luogo psicologicamente più disagevole per dormire)
Sulla domanda 3 la risposta è stata al 90% positiva: chi ha risposto B o C non ha colto l’espressione “pullulare” e si è basato solo sul dato esplicito di Harry che toglie un ragno dal calzino
La domanda 4 non ha presentato particolari problemi
La 5 prevedeva una combinazione di aggettivi: qualcuno ha risposto la C perché ricordava che nel film il cugino bosseggiava Harry con scherzi spiacevoli.

Le domande erano volutamente poche per poter dedicare del tempo alla condivisione delle strategie. Credo che però in un secondo tempo le aumenterò gradualmente, anche per un giusto allenamento alla concentrazione prolungata

Sulla riflessione linguistica c’è ancora molto lavoro da fare perché ho appena iniziato il metodo globale che, peraltro, ai bambini piace molto.
A breve vorrei creare un test su un’opera a loro completamente sconosciuta e fare il confronto sulla prova di comprensione.
Laura